La zona delle case popolari di Afragola, quei palazzoni chiamati i ‘Mattoni' che sono il regno del clan Moccia, è stato teatro oggi di una vera e propria rivolta contro le forze dell'ordine. Gli agenti del commissariato di polizia hanno inseguito e fermato un rapinatore in scooter, che aveva tentato il classico colpo del "cavallo di ritorno". Quando i poliziotti hanno fermato il giovane in mezzo alla strada, decine di persone si sono riversate in strada richiamate dalle sue urla. Una piccola folla, formata per lo più da donne, è quasi riuscita a liberare il pregiudicato. Gli agenti sono riusciti ad allontanarsi con difficoltà grazie all'arrivo di rinforzi: in tutto sei gli uomini in divisa rimasti feriti, colpiti da oggetti contundenti lanciati anche dai terrazzi, ricoperti di insulti e sputi.

Medicati all'ospedale San Giovanni di Dio di Frattamaggiore, sono stati dimessi con prognosi comprese tra cinque e dieci giorni. Mentre Mariano Truppo – questo il nome del 32enne fermato secondo quanto riportato da il Mattino – è stato arrestato con le accuse di rapina, tentata estorsione, resistenze e lesioni a pubblico ufficiale e tradotto nel carcere di  Poggioreale.