A soli 11 anni è stato colto da un arresto cardio-circolatorio che poteva essergli fatale. Il bambino, questa mattina, si trovava su una spiaggia di Ercolano, nella provincia di Napoli, insieme ai genitori e stava giocando con alcuni coetanei sulla riva, quando improvvisamente ha accusato dei dolori al petto e gravi difficoltà respiratorie, fino a quando il suo cuore si è fermato. I genitori del bambino, sotto choc, hanno subito allertato il 118, che a sua volta ha girato la richiesta di aiuto alla Capitaneria di Porto che, infine, ha allertato i volontari della Croce Rossa Italiana di Ercolano.

Sul posto sono così arrivati gli uomini della Capitaneria di Porto e una volontari della Croce Rossa. La donna si è subito adoperata nel prestare soccorso al bambino, praticandogli il massaggio cardiaco alla fine del quale, per fortuna, l'11enne si è ripreso. Il ragazzino è stato poi trasportato all'ospedale pediatrico Santobono di Napoli per accertamenti più approfonditi.

"Sono intervenuta praticamente subito e l'emozione che si prova a sentire respirare un bambino è unica. Il suo primo colpo di tosse e l'abbraccio dei genitori resteranno tra i miei ricordi più belli" ha dichiarato Nancy Scognamiglio, la volontaria della Cri che ha salvato la vita al bambino.