Ondata di caldo senza precedenti a Napoli, dove nel pomeriggio di martedì 1 agosto sono stati percepiti 49 gradi. Le previsioni lo avevano annunciato: l'anticiclone Lucifero avrebbe portato afa e caldo record su tutta la Penisola, ma nessuno si sarebbe mai aspettato una situazione del genere. Così, mentre il termometro ha raggiunto quota 40 gradi, in città se ne sono percepiti almeno una decina in più. Colpa anche dell'umidità che, soprattutto nelle zone costiere, ha superato l'80%. La temperatura percepita, infatti, dipende da quella effettiva e dalle condizioni ambientali.

La Protezione Civile si è raccomandata con le autorità competenti di "prestare attenzione alle fasce fragili della popolazione per il possibile disagio psico-fisico", quindi soprattutto ad anziani e bambini. Si consiglia di muoversi con prudenza, evitando gli orari più caldi della giornata e idratarsi adeguatamente. Si ricorda che questi valori saranno registrati almeno fino a venerdì 4 agosto, quando ci sarà un piccolo miglioramento, con una temperatura massima che si fermerà sui 34 gradi.