in foto: Leonardo Rinaldi, 17 anni (Facebook).

Si è tuffato in acqua e ha avvertito un malore. Trasportato d'urgenza in ospedale, per lui non c'è stato nulla da fare. È morto così, a soli 17 anni, Leonardo Rinaldi, giovane originario di Sessa Aurunca, in provincia di Caserta. Tutto il suo paese è sotto choc. È successo ieri, domenica 20 agosto: il ragazzo si è recato nel primo pomeriggio con alcuni amici nella vicina piscina dell’hotel San Leo, struttura molto nota, dove andava spesso per trascorre momenti di relax. Nessuno avrebbe mai potuto immaginare che una giornata all'insegna del divertimento si sarebbe trasformata in tragedia.

Tutto si è svolto molto rapidamente. Intorno alle 14:30 Leonardo arriva in piscina, si tuffa e immediatamente avverte un malore, davanti agli occhi increduli dei suoi compagni. Immediatamente soccorso dal personale della struttura, è trasportato d'urgenza all'ospedale San Rocco, dove ne viene dichiarato il decesso intorno alle 14:45. Ancora da chiarire le cause della morte e per le quali bisognerà aspettare i risultati dell'autopsia sulla salma del 17enne, che sarà effettuata nelle prossime ore da parte dell’istituto di medicina legale di Caserta. Sul posto, sono giunti anche gli agenti del commissariato di pubblica sicurezza di Sessa, coordinati dal sostituto commissario Giovanni Romano, che cercano di far luce sull'intera vicenda.

Sgomento e cordoglio è stato espresso dagli amici di Leonardo e da tutta la comunità sia sui social network che davanti all'ospedale dove il ragazzo è arrivato già privo di vita. "Non è possibile veder morire sotto i propri occhi in un attimo un ragazzo che sta con te a fare il bagno o che hai visto qualche ora prima", continuano a ripetere i ragazzi che erano in piscina con lui. "Purtroppo è risultato inutile ogni intervento, Leonardo non si è più ripreso dal malore e in pochi minuti praticamente lo abbiamo visto morire".