Napoli si prepara a festeggiare Diego Armando Maradona, atteso in piazza Plebiscito alle 21.30 subito dopo il conferimento al "Pibe de oro" della cittadinanza onoraria. Ma l'evento "Effetto Maradona", organizzato dall'attore Alessandro Siani, sta causando gravi disagi per tutti i napoletani che vivono o lavorano nelle zone vicino alla piazza. Le esigenze di sicurezza (la piazza è stata chiusa, con capienza limitata a 30mila posti e varchi d'accesso con metal detector), hanno portato le forze dell'ordine a chiudere al traffico, anche pedonale, anche le vie d'accesso alla piazza. Il traffico pedonale è bloccato già da via Santa Lucia e in via Cesario Console. Turisti e cittadini sono costretti a girare verso via Acton. Anche la Galleria della Vittoria è bloccata.

I disagi alla circolazione, sia pedonale sia veicolare, sono notevoli. Una circostanza che rischia di acuire le polemiche per un evento che sta spaccando la cittadinanza. Non è un caso se la vera e propria cerimonia di conferimento della cittadinanza si terrà prima dell'evento in piazza, a Palazzo San Giacomo. Una decisione che è stata presa dal sindaco Luigi De Magistris, forse per evitare contestazioni.

Piazza Plebiscito, comunque, inizia a riempirsi. I varchi sono stati infatti aperti alle 18 e i primi fan di Maradona si sono conquistati i posti sotto al palco, per applaudire il loro beniamino, da stasera a tutti gli effetti un loro concittadino.