Diego Armando Maradona è cittadino onorario di Napoli. Il sì è arrivato dal Consiglio comunale che oggi ha discusso del conferimento della cittadinanza all'ex calciatore argentino. Il sindaco Luigi De Magistris ha già un piano: una spettacolare cerimonia nel mese di maggio, alla quale invitare l'ex centrocampista del Napoli e della nazionale argentina campione del mondo nel 1986, in occasione del trentennale del primo dei due scudetti azzurri, quello del 1987.

La discussione sull'attribuzione o meno del riconoscimento non è stata tuttavia scevra da polemiche. Dopo una lunga discussione, l'Aula ha votato per appello nominale. E non sono mancate sorprese. Elena Coccia, fedelissima di De Magistris è detta contraria, a titolo personale, per la vicinanza di Maradona, nel periodo della sua presenza a Napoli, a personaggi di spicco della criminalità organizzata, «un comportamento – ha detto – che non può accettarsi in chi diventerebbe un simbolo della città».

Anche Mario Coppeto (Napoli in Comune a Sinistra) ha annunciato voto sfavorevole, ricordando che «nella storia della città sono state conferite 68 cittadinanze onorarie, alcune di straordinario valore, ma in questo caso i troppi aspetti contraddittori che riguardano la figura di Maradona non possono che portare ad una scelta contraria». No anche di Gaetano Troncone del Gruppo Misto e di Federico Arienzo del Pd, unico del suo partito a dire no (astenuta Alessia Quaglietta, sì invece per Aniello ‘Bobo' Esposito). Schierati con la maggioranza arancione e col centrodestra sul sì a ‘Maradona napoletano' i due consiglieri del Movimento Cinque Stelle Matteo Brambilla e Francesca Menna.

L'assessore Sport Ciro Borriello ha incassato una bordata in Aula: voleva sospendere la discussione, portando il documento in commissione per un approfondimento ma la sua proposta è stata respinta con 20 no. Dunque si è proceduto alla votazione e l'Aula ha imposto il suo via libera in maniera schiacciante: l'ordine del giorno, sempre votato per appello nominale, è stato approvato con 26 sì, 4 contrari e 5 astenuti.

cittadinanza_maradona_napoli-consiglieri-comunali