Approvato dalla Giunta cittadina un maxi-mutuo da 150 milioni di euro, sottoscritto con la Banca Europea degli Investimenti (BEI, banca di proprietà degli Stati membri della Comunità europea), per realizzare diversi interventi urbani, sia per la mobilità sia per il risparmio energetico. Le opere e gli interventi previsti sono stati individuati sulla base delle scelte programmatiche del Comune di Napoli contenute nel Piano per la mobilità sostenibile, approvato nel 2016, e nel Piano per l’energia sostenibile, approvato nel 2013.

Diversi gli interventi previsti: si va dall'acquisto di altri otto treni che, in aggiunta ai dodici già finanziati, serviranno a potenziare l'efficienza e la sicurezza della linea metropolitana; l'adeguamento del sistema di segnalamento, con l'eliminazione delle barriere architettoniche nelle stazioni; l'ampliamento del deposito di Piscinola; la manutenzione delle funicolari di Chiaia, Montesanto e Mergellina; la sostituzione delle lampade a led di maggiore durata e efficienza che serviranno a ridurre il consumo (e la spesa) di energia elettrica; la riqualificazione degli ingressi cittadini (aeroporto, via Nuova del Campo, centro storico, via del Parco Margherita).