L'estate di Procida è in musica e così, dopo il Festival del Mare, la rassegna diretta dal cantautore Giovanni Block che si tiene al Sea Bar di Marina di Procida, portando artisti come Marco D'Anna, Alessio Arena e Gnut, torna anche un altro degli appuntamenti fissi dell'isola campana, il Corricella in Jazz, l'evento musicale con la direzione di Luca Maiorano giunto alla sua settima edizione, che quest'anno si terrà l'11 e il 16 agosto sempre in Piazzetta Massimo Troisi a partire dalle 22.

La prima sera saranno protagonisti i Damadakà, il gruppo formato da Michele Arpa (Voce), Daniele Barone (chitarra), Dario Barone (Tammorra), Giovanni Saviello (Fisarmonica), Margaret Ianuario (Ciaramella), Marianna Velotto (ballo) che nasce all'inizio degli anni '90 "cominciando una propria ricerca sulle origini delle tradizioni e della musica popolare del Sud Italia, muovendosi nella direzione del recupero di una memoria musicale.", come scrive la band sul proprio sito, specificando come si siano formati alla scuola degli anziani, apprendendo da loro le forme di suono, canto e ballo durante i rituali e le feste religiose, cercando di dare una nuova interpretazione alla tradizione, senza, però, perderne l'essenza.

Il 16 agosto, invece, toccherà allo spettacolo "Agua" dei Batà ngomà, band napoletana ma multiculturale nelle sonorità e non solo, perché pur essendo nati nella città partenopea hanno viaggiato Giamaica e Cuba per poi arrivare in Africa, dando vita all'Afroreggaebeat che nasce della ricerca del percussionista Paolo Batà Bianconcini come turnista e come studioso del mondo Afroco-cubano e l'incontro con grandi musicisti ha dato vita ad un gruppo eclettico con al piano il maestro Andres Balbucea anch'egli grande turnista e interprete, al basso Rosario D'Alessio, alla batteria Luigi Casa, alle chitarre Marco Garofano, al sassofono Antonello Petrella e alla voce la principessa Fabiana Bia Manfredi che si esibiranno in brani originali in napoletano, spagnolo, inglese e riarrangiamenti di canti della tradizione afrocubana lucumi'.