Attimi di paura, questa mattina, in una scuola elementare di Sarno, in provincia di Salerno. Alcuni calcinacci si sono staccati dal soffitto di un'aula di una scuola elementare in località Serrazzetta, per fortuna prima che i piccoli alunni entrassero nell'istituto scolastico. Sul posto si sono recati immediatamente i vigili del fuoco, la Polizia Municipale, i carabinieri e il sindaco della cittadina, Giuseppe Canfora, insieme ai tecnici del Comune, che hanno effettuato un sopralluogo per valutare l'entità dei danni.

L'aula, al primo piano dell'istituto, presenta il distacco di circa due metri quadri di intonaco dal soffitto, causati probabilmente da una in filtrazione d'acqua. Anche un'altra aula ha presentato delle lesioni all'intonaco del soffitto.

Il sindaco: "Nessuna situazione di pericolo"

"Per motivi di sicurezza e per garantire l'incolumità di tutti, si è proceduto, con apposita ordinanza sindacale, alla chiusura delle due aule al fine di avviare i lavori di ripristino a partire gia' dalla data odierna. Vogliamo rassicurare i genitori degli alunni e il corpo docente, che l'edificio scolastico, a parte l'episodio di stanotte, non presenta nessuna situazione di pericolo" si legge in una nota dell'amministrazione comunale di Sarno.

La reazione del MS5: "Le scuole cadono a pezzi"

In un post su Facebook, il deputato del MoVimento 5 Stelle, Angelo Tofalo, ha così commentato l'accaduto: "Le scuole continuano a cadere a pezzi…letteralmente! E’ successo questa notte nella scuola del II* circolo didattico di Sarno, in località Serrazzeta, dove il crollo di un soffitto non ha avuto tragiche conseguenze solo perché la fortuna ha voluto che succedesse di notte".