Ancora un dramma legato all'alta velocità e alla disattenzione alla guida. Una donna di 80 anni, nella notte, è stata investita da un'automobile mente stava attraversando la strada in compagnia della figlia, in località Trivio a Castel San Giorgio, nella provincia di Salerno. Immediati i soccorsi per entrambe le donne: mentre la più giovane ha riportato soltanto qualche contusione facilmente guaribile, purtroppo la madre, l'80enne, è deceduta poco dopo il ricovero all'ospedale Umberto I di Nocera Inferiore a causa delle gravi ferite riportate.

L'uomo alla guida dell'automobile, un 35enne del posto, non appena si è accorto di quanto fosse accaduto, si è fermato a prestare soccorso alle due donne, attendendo l'arrivo dei soccorsi. Sul posto sono giunti anche gli agenti della Polizia Municipale che, di pattuglia, si sono trovati a transitare per la strada dell'incidente. Il 35enne è stato fermato dalle forze dell'ordine e posto agli arresti domiciliari per il reato di omicidio stradale. Su di lui sono stati effettuati anche i test – come è prassi in questi casi – per verificare la presenza nel sangue di stupefacenti o alcool mentre era alla guida, ma i risultati non sono ancora stati resi noti. Sulla vicenda indagano gli uomini della Polizia Locale.

Nel Salernitano è ancora vivo il ricordo di un'altra tragedia legata alla strada, che è balzata tristemente agli onori della cronaca: la morte di Ilaria Dilillo, 48 anni, investita e uccisa a Montecorvino Pugliano, nella notte tra il 23 e il 24 giugno scorso, dall'attore Domenico Diele, risultato poi positivo agli esami tossicologici.