in foto: Robert Glasper

Arriva agosto e il Pomigliano Jazz entra ancora di più nel vivo, dopo aver esplorato vasti territori grazie alle idee del suo "cerimoniere" Matthew Herbert che ha avuto carta bianca nel preparare tre spettacoli. Ma oltre all'artista americano, padrone di casa di questa edizione, il 2 e il 3 ci sarà una doppietta di tutto rispetto con l'arrivo di due artisti di calibro internazionale, personaggi che hanno il proprio cuore nel jazz, ma che non hanno mai avuto paura di esplorare altri lidi, confrontandosi anche col blues, il funk, l'hip hop.

I territori di Robert Glasper.

Il 2 agosto, infatti, arriva a partire dalle 21, nelle Basiliche Paleocristiane di Cimitile, Robert Glasper, forse uno dei massimi esponenti del genere che il jazz ha dato in questi ultimi anni, in grado di muoversi sul filo dei diversi generi, aggiudicandosi anche 2 Grammy Awards. "Mood" fu il principio, ciò che diede la spinta a fare del musicista una delle realtà più interessanti del panorama, al punto che la Blue Note decise di metterlo sotto contratto per i successivi "Canvas", "In My Element" e "Double-Booked", il doppio album in cui Glasper viene prenotato per due tipologie di serate diverse nella stessa data (da qui il titolo), prima di firmare come Robert Glasper Experiment Band l'album "Black Radio", che gli ha permesso di aggiudicarsi il primo Grammy, bissato dal successivo "Black Radio 2" e firmando, nel tempo, tra le altre cose le musiche originali di "Miles Ahead", biografia dedicata, appunto, a Miles Davis. e al disco in suo onore "Everything’s Beautiful" a cui hanno partecipato, tra gli altri, Erykah Badu, Stevie Wonder e John Scofield.

La presentazione di  “ArtScience”.

Al Pomigliano Jazz in Campania, nel magnifico scenario delle Basiliche Paleocristiane di Cimitile (Napoli), mercoledì 2 agosto presenterà dal vivo “ArtScience”, il suo ultimo lavoro pubblicato lo scorso settembre, che riesce a cogliere il meglio della contemporaneità, spaziando tra sonorità differenti, con naturalezza e coerenza assolute. La sua band è composta oltre che da Glasper che sarà alle tastiere, anche da Mark Colenburg  (batteria), Casey Benjamin (sax e vocoder), Burniss Traviss II (basso), Mike Severson (chitarra). I biglietti per il concerto di Robert Glasper Experiment alle Basiliche Paleocristiane di Comitile, sono in vendita al costo di 20 euro + prevendita sul circuito TicketOnLine – Azzurro Service (infoline 081 5934001) e nei principali punti vendita della regione.

Gregory Porter e il concerto sul Vesuvio.

Il giorno dopo, invece, il 3 agosto, all'anfiteatro romano di Avella (Avellino), sarà la volta dell'unica data al sud Italia del cantante californiano Gregory Porter, una delle voci migliori della sua generazione, come hanno dichiarato anche Dee Dee Bridgewater e Wynton Marsalis, mentre il 6 agosto, si terrà il concerto sul cono del Vesuvio – diventato marchio di fabbrica del festival – di Paolo Fresu e Daniele Di Bonaventura che presenteranno un progetto inedito e speciale, dal titolo “Vesuvio in Maggiore”.