Oggi è passato un mese da quando Rosa Di Domenico, lo scorso 24 maggio, è uscita per andare a scuola a Sant'Antimo, in provincia di Napoli, facendo perdere le sue tracce. Il caso della ragazza è stato trattato nuovamente, nella puntata dello scorso 21 giugno, dalla trasmissione televisiva "Chi l'ha visto?", durante la quale sono emersi nuovi, inquietanti particolari sulla scomparsa della 15enne. Ospiti della trasmissione di Rai 3 condotta da Federico Sciarelli i genitori di Rosa che, oltre a rinnovare il proprio appello alla figlia di fare ritorno a casa, hanno fornito la loro versione sulla scomparsa della ragazza.

Secondo i genitori, soprattutto al madre, Rosa sarebbe convinta a fuggire o peggio, rapita, da un 28 enne pakistano che, due anni prima, a soli 13 anni, la ragazza avrebbe conosciuto online. Secondo quanto dichiarato dai genitori, il 28enne, residente a Brescia, sarebbe stato avvistato più volte a Sant'Antimo. Ma c'è di più: l'uomo sarebbe stato infatti già denunciato tre volte, ai carabinieri di Frattamaggiore, per presunte pressioni su Rosa. Il padre e la madre della 15enne, che inizialmente avevano pensato ad una scappatella, adesso sono convinti che le cose siano andate diversamente.