L'emergenza incendi che sta colpendo il napoletano continua inarrestabile: stavolta però non è la zona boschiva del Vesuvio ad andare in fiamme, ma la collina di Posillipo, dove stamane è scoppiato un incendio di vaste proporzioni che ha rischiato di trasformarsi in tragedia. Le fiamme, infatti, hanno divorato una casa in legno dove vivevano tre persone, una donna ed i suoi due bambini, fortunatamente messe in salvo dai carabinieri. Tra gli abitanti del posto c'è chi ha provato ad intervenire sulle fiamme utilizzando le manichette anti-incendio presenti nei condomini.

Provvidenziale l'intervento dei Vigili del Fuoco, che sono riusciti ad intervenire tuttavia soltanto dopo un'ora ed un quarto, perché impegnati in altri incendi limitrofi. In casa si trovavano anche due bombole di gas, prontamente rimosse dai Carabinieri prima che la situazione diventasse pericolosa. Sempre a Posillipo, il cui nome originale greco (Pausilypon) vuol dire "tregua dal pericolo", da segnalare un altro incendio a Via Petrarca, che ha causato il blocco della circolazione. La colonna di fumo nera è visibile anche dagli scafi nel Golfo di Napoli.