in foto: Enrico Guazzo, 28 anni (Facebook).

"Hai lasciato un vuoto dentro me incolmabile, non ho parole ci hai lasciati così all'improvviso, eri un leone un ragazzo brillante". È questo uno dei tanti messaggi lasciati sul profilo Facebook di Enrico Guazzo, 28enne napoletano, stroncato da un arresto cardiaco mentre era in vacanza a Ischia insieme alla sua famiglia. Una vera e propria tragedia, quella verificatasi nel primo pomeriggio di domenica 20 agosto, che ha lasciato amici e conoscenti senza parole. Il ragazzo è stato trovato senza vita nella camera dell'albergo Hibiscus di Forio dove alloggiava. Subito dopo il pranzo, Enrico si è congedato dai suoi parenti per riposarsi.

Poco dopo la madre è entrata nella sua camera. Pensando che stesse dormendo, ha cercato di svegliarlo ma il ragazzo appariva già privo di sensi. Ha così allertato i soccorsi, anche se la situazione è apparsa sin da subito critica. I tentativi di rianimazione effettuati dal personale del 118 giunti sul luogo si sono rivelati inutili. Nonostante sia stato intubato e trasferito d'urgenza all'ospedale Rizzoli dell'isola partenopea, Enrico non ce l'ha fatta. Per il momento l'ipotesi più attendibile è quella di morte per infarto fulminante, ma verrà con ogni probabilità disposta l'autopsia per chiarire le cause del decesso del giovane. Intanto, la salma è ancora all'obitorio del nosocomio in attesa del via libera per il funerale.