Non soltanto Napoli, ma tutta la Regione Campania è di nuovo inondata dalle sigarette di contrabbando. Il fenomeno, sul finire degli anni Novanta, aveva subito una battuta d'arresto ma, negli ultimi anni, sembra essere ritornato prepotentemente in voga. Lo testimoniano i continui sequestri delle forze dell'ordine, nuovamente impegnate nella repressione dello smercio illegale delle "bionde". L'ultimo sequestro, in ordine di tempo, è stato operato dagli uomini della Guardia di Finanza di Nocera Inferiore a Pagani, nella provincia di Salerno.

I militari delle Fiamme Gialle, nel corso di una perquisizione domiciliare presso l'abitazione di un uomo già noto alle forze dell'ordine, hanno rinvenuto oltre 2mila chili di sigarette di contrabbando, 2.230 chili di "bionde" per l'esattezza, che sono stati prontamente sequestrati. I finanzieri hanno così deferito l'uomo alla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore per detenzione illecita e contrabbando di sigarette.