Una mattina da incubo per alcuni passeggeri di un convoglio della Linea 2 della metropolitana di Napoli. Come racconta un utente su Facebook, infatti, intorno alle 8, nella stazione di Campi Flegrei a Fuorigrotta, i passeggeri sono rimasti bloccati per oltre 15 minuti all'interno dei vagoni del treno, con le porte bloccate o sorvegliate a vista da agenti della Polizia di Stato. Il motivo? Gli agenti hanno controllato i titoli di viaggio agli immigrati presenti a bordo, "causando non solo un ritardo di15 minuti al treno in un orario di punta per i lavoratori ma anche una palese violazione dei diritti democratici più elementari", come si legge nel post.

Stamattina alle 7.50 sulla linea metro 2 di Napoli, alla fermata Campi Flegrei, il treno diretto verso S.Giovanni-Barra è rimasto fermo 15 minuti obbligando tutti i passeggeri a vivere un ritorno del nazifascismo. Bloccati nei vagoni lungo il binario 7, le porte chiuse o sorvegliate da poliziotti, gli immigrati sono stati sottoposti al controllo dei biglietti causando non solo un ritardo di15 minuti al treno in un orario di punta per i lavoratori ma anche una palese violazione dei diritti democratici più elementari.