I carabinieri hanno tratto in arresto tre persone colte in flagrante mentre erano intente a rubare dei motorini. I ladri sono stati immortalati dalle telecamere di sorveglianza che, oltre ad aiutare i militari nell'identificazione dei malviventi, hanno mostrato la sconcertante facilità con la quale uno scooter può essere rubato in pochi secondi. I due furti sono avvenuti in diverse zone della città.

Nel primo caso, il ladro, Carmine P. di 35 anni, originario dei Quartieri Spagnoli, si era introdotto nel parcheggio di un ateneo del centro storico e, dopo una breve ricognizione per individuare il mezzo prescelto, si era avvicinato ad esso. Il video mostra quanto poco tempo il ragazzo abbia impiegato per neutralizzare i sistemi di sicurezza del mezzo, per neutralizzarli e per rubare lo scooter. Il 35enne è stato bloccato e per lui il Gip di Napoli ha disposto la custodia cautelare in carcere.

A Fuorigrotta, invece, i carabinieri della locale stazione hanno arrestato Ivan F., 20 anni e Giovanni E., 37 anni, entrambi del Rione Traiano e già noti alle forze dell'ordine, per il tentato furto di uno scooter. In questo caso i due malfattori avevano individuato uno scooter parcheggiato nelle vicinanze di un cinema, si erano avvicinati per forzare il bloccasterzo ma erano stati interrotti dall'arrivo di una pattuglia, che li aveva costretti alla fuga. Anche in quest'occasione, le telecamere di sorveglianza della zona sono state determinanti per il riconoscimento dei due ladri.