L'ondata di calore che sta colpendo tutta l'Italia nelle ultime ore non accenna a dare tregua. Dopo i 49 gradi percepiti di ieri, anche per mercoledì 2 agosto il termometro si terrà fisso sui 40 gradi centigradi. Addirittura, dai rilievi dell'Aeronautica militare alle 12,22 di oggi il record nazionale va a Grazzanise, in provincia di Caserta, con 55 gradi percepiti. La situazione è, infatti, peggiorata dagli alti livelli di umidità, con punte che raggiungono l'80/90 per cento, soprattutto nelle vicinanze delle zone costiere. Il caldo record portato da Lucifero, l'anticiclone in arrivo dall'Africa sahariana, avrà la meglio sulla Penisola almeno fino al prossimo venerdì, quando le massime si assesteranno sui 35 gradi, cioè su valori nella media stagionale. In generale, prospettive di una fase più mite per tutti ci saranno a partire dal 10/11 del mese.

Intanto, il Comune di Napoli, per far fronte all'emergenza meteo, ha predisposto l'attivazione di un servizio in tre zone "operative" destinato alle persone più in difficoltà e dotate di unità di pronto intervento. Previsto anche un servizio di accoglienza che attualmente copre 125 utenti. Verranno messe a disposizione 400 bottiglie di bevande fresche e zuccherate dal Centro "La Tenda". La situazione dei bagni pubblici e docce appare più complessa, ma si potrà usufruire delle strutture convenzionate o dei centri di volontariato. Buone notizie anche per gli animali domestici. L'assessore comunale al Welfare, Roberta Gaeta, ha fatto anche sapere che è stata stipulata un'intesa con il Banco alimentare per cani e gatti, per cui le persone senza dimora potranno avere del cibo anche per i propri eventuali animali d'affezione.

Napoli, d'altronde, è tra le 16 città italiane a cui il Ministero della Salute ha dato il bollino rosso per questi giorni di caldo intenso. Si consiglia, dunque, ancora una volta, di muoversi con prudenza, evitando gli orari più caldi della giornata e idratarsi adeguatamente.