Che fosse un caldo anomalo, e che quello appena trascorso fosse il giugno più caldo degli ultimi 150 anni, era chiaro a tutti. Luglio, appena cominciato, purtroppo o per fortuna, seguirà la stessa tendenza. A Napoli, questo mese porterà temperature al di sopra di almeno due gradi rispetto alle medie stagionali. A rendere ancora più insopportabili le temperature, poi, ci sarà l'afa, che aumenterà la percezione del caldo. Le alte temperature, infatti, avranno maggiore impatto sulle grandi città fortemente urbanizzate, ovvero con una forte concentrazione di cemento, come Napoli, appunto, che assorbe il calore dei raggi solari durante il giorno, rilasciandolo nelle ore notturne: in città, dunque, anche se la colonnina di mercurio si attesterà intorno ai 35/36 gradi, le temperature percepite supereranno i 40.