Era stato ricoverato all'ospedale Loreto Mare di Napoli a seguito di episodi di fibrillazione ventricolare. La sua situazione clinica sembrava essersi normalizzata dopo l'operazione e l'impianto del pace maker ma, trasferito in Cardiologia, è deceduto a seguito di una caduta. Questa la vicenda di Ciro Guida – riportata dal Mattino – 68enne originario di Sorrento che ha trovato la morte nel nosocomio napoletano, ora al vaglio degli inquirenti: a seguito della denuncia della famiglia, ieri gli agenti del commissariato Vicaria-Mercato della Polizia di Stato hanno sequestrato la salma dell'uomo, sulla quale verrà effettuata l'autopsia. Da stabilire se l'ospedale Loreto Mare abbia responsabilità nella morte del 68enne.

Stando a quanto si apprende, dopo l'operazione e il trasferimento nel Reparto di Cardiologia, Ciro Guida sarebbe caduto a causa di una sincope dal letto sul quale era stato adagiato. Trasportato in Rianimazione, è morto dopo due giorni. Compito degli inquirenti sarà adesso quello di ricostruire l'intera dinamica di quanto accaduto e di accertare con precisione la cause della morte, per verificare eventuali negligenze da parte del nosocomio di via Vespucci.