in foto: L'incendio a Fuorigrotta (Fonte: Facebook/Ex Opg Occupato)

Fiamme, fumo e ancora fiamme. È questa la situazione, ormai da oltre una settimana, a Napoli e provincia. Un altro incendio è scoppiato nelle ultime ore nel cuore della città, precisamente nel quartiere residenziale di Fuorigrotta. Secondo quanto si apprende, le fiamme sarebbero divampate inizialmente in un'area rurale nella vicina Pianura, per poi estendersi velocemente, a causa anche del vento, a via Cinthia. In poco tempo, il rogo ha raggiunto il complesso universitario dell'ateneo Federico II a Monte Sant'Angelo, gettano nel panico gli studenti, che occupavano alcune aule, soprattutto della Facoltà di Biologia, per sostenere degli esami.

A causa del fumo, gli studenti hanno dovuto abbandonare le aule e alcuni edifici del polo universitario sono stati evacuati. Soltanto questa mattina, un altro quartiere di Napoli è stato interessato da un vasto incendio: si tratta di Posillipo. Via Petrarca è stata interessata da un rogo che ha costretto i vigili del fuoco, intervenuti tempestivamente nonostante le numerose emergenze sul territorio, ad evacuare una casa – nella quale erano presenti alcuni bomboloni di gas – e a mettere in salvo tre persone.

A fuoco anche la collina di Agnano.

Fiamme sulla collina di Agnanoin foto: Fiamme sulla collina di Agnano

Il quartiere napoletano, limitrofo a quello di Fuorigrotta, è un'altra delle zone cittadine che in queste ore bruciano. Un altro incendio è divampato in via vicinale Murate, sulla collina che sovrasta Agnano. Per ora l'incendio è circoscritto all'area boschiva ma anche in questo caso, il forte vento, potrebbe far arrivare le fiamme a lambire le case della zona. Sempre ad Agnano, sono giorni che ormai la riserva naturale degli Astroni brucia: centinaia a centinaia di ettari di terreno sono già stati arsi dai roghi.