E' ufficiale: i 36 esponenti del Movimento 5 Stelle sospesi alcuni giorni fa per essersi organizzati in "segreto", nel gruppo Facebook "Napoli Libera", sono stati espulsi dal movimento. La mail ufficiale con la comunicazione sarebbe arrivata attorno alle 18.00 dallo Staff di Beppe Grillo.

Agli attivisti, che hanno dato vita ad uno sciopero della fame per farsi ascoltare dai vertici del M5S, viene contestata la partecipazione al gruppo "allo scopo – secondo lo Staff – di manipolare il libero confronto per la formazione del metodo di scelta del candidato sindaco e della lista per le elezioni amministrative che avranno luogo a Napoli nel 2016".

Tensioni che arrivano dopo l'affaire Quarto, dove la prima giunta comunale 5 Stelle in Campania è stata travolto dallo scandalo e il sindaco Rosa Capuozzo espulso, e mentre ancora non si conosce il nome del candidato sindaco alle prossime elezioni comunali napoletane.