Una immagine spettacolare, quella di Napoli catturata dal satellite Sentinel-2B: il Golfo, il Vesuvio, poche nuvole e un territorio fortemente urbanizzato fotografati dallo spazio. Il satellite Sentinel-2B, del programma europeo Copernicus, promosso dall'Agenzia Spaziale Europea e dalla Commissione Europea ha dedicato al capoluogo campano una delle prime immagini di un nuovo servizio che sfrutta ‘un'autostrada laser' che trasmette i dati a terra in modo quasi istantaneo. Si chiama European Data Relay System (Edrs) e permette di inviare tempestivamente immagini utili a gestire disastri, come alluvioni e terremoti.

Il satellite Sentinel-2B, orbita intorno al nostro Pianeta ad un'altezza di circa 800 chilometri, e può inviare i dati a terra solo quando sorvola la sua base in Europa. I satelliti geostazionari come Alphasat, che sono posti a 36mila chilometri di altezza, hanno invece la possibilità di comunicare con le loro stazioni di terra in maniera continuativa.