Sembra ormai incontrovertibile: a Napoli e in Campania è tornato il freddo. Dopo l'assaggio di estate della scorsa settimana, con la fine delle vacanze Pasquali sembra essere ritornati di colpo in inverno: le temperature si sono infatti abbassate anche di dieci gradi rispetto ai giorni scorsi, scendendo molto al di sotto delle medie stagionali. È capitato così che, nel Sannio, nella provincia di Benevento abbia di nuovo fatto capolino la neve. I residenti l'hanno vista coprire i campi e le montagne all'improvviso, riprendendo la scena, insolita anche nelle zone montuose per questo periodo dell'anno, con gli smartphone.

L'allarme Coldiretti: "Le gelate notturne uccidono l'agricoltura"

Il repentino abbassamento delle temperature sta provocando danni, anche ingenti, all'agricoltura locale, soprattutto nelle province di Napoli e Caserta, a causa delle gelate notturne. Purtroppo ci ritroviamo ogni anno a fare i conti con condizioni profondamente mutate del clima. Ai problemi oggettivi che la nostra agricoltura si trova a combattere come la concorrenza sleale e le truffe, si aggiunge un avversario imprevedibile con cui ormai convivere. I mutamenti climatici scaricano sull'agricoltura tutta la violenza, mettendo le aziende in ginocchio dalla sera alla mattina" ha detto Salvatore Loffreda, presidente di Coldiretti Campania. "

Per questo è importante investire sulle assicurazioni, che devono essere parte integrante della spesa pubblica e privata. A supporto del sistema assicurativo può tornare utile ampliare il sistema di monitoraggio meteo, sia in forma preventiva che per l'accertamento del danno. Esiste una rete di centraline pubblica molto ramificata, per esempio dei Consorzi di bonifica, che potrebbe essere messa a sistema e utilizzata per la raccolta dei dati prima e dopo".