Sabato 21 maggio è un giorno speciale, per Niccolò Fabi, certo, ma anche per i suoi fan. Parte dal Teatro Augusteo di Napoli, infatti, il tour che porterà dal vivo ‘Una somma di piccole cose', l'ultmo album – un piccolo gioiellino, in realtà – del cantautore romano che è riuscito, con questo lavoro che guarda al folk e al cantautorato americano, a portarsi al primo posto della classifica, per la prima volta nella sua carriera, e restare in top 10 nelle settimane successive. Quello di Napoli viene dopo la cosiddetta data zero, le prove generale, per intendersi, che si terrà il giorno prima ad Assisi: sul palco napoletano ci sarà anche la nuova band del cantante, completamente variata rispetto agli anni scorsi.

L'ospite della tappa napoletana: Fraser Anderson.

Questa volta, infatti, Fabi girerà con la band di Bianco, cantautore torinese, molto noto nel mondo indipendente, e composta dai polistrumentisti Damir Nefat, Filippo Cornaglia e Matteo Giai e sarà accompagnato, in apertura, dallo scozzese Fraser Anderson per le date di Napoli, Roma e Milano e il giovane musicista romano Wrongonyou (pseudonimo di Marco Zitelli, classe 1990) per quelle di Assisi, Bologna, Torino e Verona.

Una delle colonne della scena romana.

Il pubblico dell'Augusteo potrà quindi godere delle canzoni più note del cantautore romano, ma anche dei pezzi che compongono ‘Una somma di piccole cose‘ (‘Non so dire se sia, come mi pare oggi, ‘il più bell’album di Niccolò Fabi', ma di sicuro il suo profumo è quello della perfezione' come ha scritto su Fanpage.it il critico Federico Guglielmi) che riesce ad avere un suono internazionale, new folk, mantenendosi dentro i confini che il cantante ha segnato in questi ultimi decenni, quando ha scritto canzoni come ‘Capelli', ‘Lasciarsi un giorno a Roma', ‘Costruire', ‘Il negozio di antiquariato', ‘Solo un uomo' e quelle di ‘Ecco', l'album del 2012 che anticipò l'esperimento in trio, assieme a Daniele Silvestri e Max Gazzè, de ‘Il padrone della festa‘. Un artista, Fabi, che ha segnato un percorso per tanti giovani, attorniandosi di tanti giovani e dando un'impronta forte a quella che è solitamente definita come scena cantautorale romana.

Le altre tappe del tour.

Dopo la tappa partenopea, poi, il cantante proseguirà il 22 maggio a Roma (Auditorium Parco della Musica, Sala Santa Cecilia),  il 23/24 maggio a Milano (Auditorium di Milano), il 26 maggio a Bologna – (Auditorium Manzoni), il 27 maggio a Torino  (Teatro Colosseo), il 30 maggio a Verona (Teatro Romano), il 14 luglio a Mantova (Piazza Castello), il 17 luglio a Padova (Parco Europa), il 18 luglio a Barolo – CN (Collisioni Festival)  il 20 luglio a Rovereto (Campana dei Caduti), il 21 luglio a Fiesole (Teatro Romano), il 22 luglio a Roma (Villa Ada) il 23 luglio a Lecce (Anfiteatro Romano), il 25 luglio a Palermo (Teatro di Verdura), il 29 luglio a Pescara (Arena Teatro D’Annunzio), il 30 luglio a Desio – MB (Parco Tittoni), il 31 luglio a San Mauro Pascoli – FC (Villa Torlonia)  e l'1 agosto a Follonica – GR (Teatro Le Ferriere).