Via Pallonetto a Santa Lucia 41: lì, al quinto piano di un vecchio palazzo, nel cuore del borgo un tempo di pescatori poi di contrabbandieri di sigarette americane, nacque Massimo Ranieri, al secolo Giovanni Calone , quinto di otto figli, Titina, Aniello, Teresa, Nunzia, Pasquale, Fabrizio ed Annamaria. Figlio di Umberto Calone e Giuseppina Amabile, morta oggi a 92 anni. La notizia non è passata inosservata tra i più anziani del borgo di Santa Lucia che ricordavano la signora Giuseppina.

Cordoglio per l'artista partenopeo, legatissimo alla mamma. La donna era malata da tempo,tanto che Ranieri aveva di recente cancellato le repliche napoletane del suo ultimo spettacolo per starle vicino. A testimonianza del profondo affetto per la madre, la comparsa della signora Giuseppina accanto al figlio in tv in una puntata dello show su Raiuno "Siamo tutti invitati: citofonare Calone". L'artista partenopeo visto il grave lutto ha annullato lo spettacolo al Teatro Verdi Eventi a Salerno. È stata difatti rinviata a data da definire la replica di stasera dello spettacolo Caffè del Porto.