Il classico Concerto del Primo maggio, che a Roma richiama gli artisti più famosi, quest'anno si farà anche a Napoli. Si tratta di un'iniziativa promossa dal Comune, che vedrà come teatro dello spettacolo la centrale piazza Dante, dalle ore 16 di lunedì fino a notte inoltrata. Il progetto mira a diventare una consuetudine per la città, da ripetere ogni anno. Anche se non sono stai ancora resi noti tutti gli artisti che prenderanno parte al concerto partenopeo, si sa che sul palco si avvicenderanno oltre 100 artisti, tra i quali il collettivo "Terroni Uniti" – un gruppo di oltre 30 artisti tra cui James Senese, Enzo Gragnaniello ed Eugenio Bennato – già visto all'opera alla manifestazione antileghista organizzata dai centri sociali napoletani a Pontida, in provincia di Bergamo, lo scorso 22 aprile.

De Magistris: "Siamo molto orgogliosi del progetto"

È stato il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, attraverso la web tv del Comune, ad annunciare l'evento. "Questo è un progetto che mette al centro lavoro, diritti, accoglienza, antirazzismo e Sud del Mondo. È la prosecuzione di un viaggio che supera ogni confine e abbatte ogni muro" ha dichiarato il primo cittadino.