Si torna a sparare a Forcella, quartiere popolare di Napoli, a due passi dalla Stazione Centrale. Nella notte un ragazzino di appena 16 anni è stato raggiunto da alcuni proiettili che l'hanno ferito ad un polso e ad un braccio. Secondo quanto lui stesso ha raccontato agli agenti della Polizia di Stato, il ragazzo era a passeggio con alcuni amici in piazzetta Sant'Arcangelo a Baiano quando è stato avvicinato da una persona che, in sella ad uno scooter, ha esploso diversi colpi d'arma da fuoco nella sua direzione.

Gli inquirenti però, non troppo convinti dalla versione del 16enne, si sono recati sul luogo, dove hanno effettivamente ritrovato quattro bossoli e diverse tracce di sangue che potrebbero appartenere al ragazzo ferito. Trasportato all'ospedale Loreto Mare, al 16enne è stata riscontrata la rottura del metacarpo con una prognosi d 21 giorni. La vittima dell'agguato, che ha un piccolo precedente per resistenza a pubblico ufficiale, ha rifiutato il ricovero. Nel frattempo, gli agenti della Polizia di Stato continuano ad indagare per cercare di stabilire il movente del raid armato e di pervenire all'identità dell'aggressore.