Una sordida storia di abusi su un minore arriva da Qualiano, nella provincia di Napoli. Come racconta Il Mattino, un uomo di 40 anni avrebbe molestato una bambina di appena 11 anni, figlia di un suo caro amico. È stato proprio il padre della 11enne, notando un comportamento anomalo della figlia, ad accorgersi che qualcosa non andava e a denunciare tutto ai carabinieri. L'uomo, grazie all'aiuto di una psicologa, è riuscito a farsi raccontare tutto dalla figlia: il 40enne, che credeva un caro amico, avrebbe palpeggiato più volte la bambina nelle parti intime.

Grazie alle testimonianze della 11enne, i carabinieri hanno così arrestato il presunto pedofilo. Determinante a far sorgere nel padre della bimba un campanello d'allarme sarebbe stato un episodio accaduto in piscina, dove la 11enne era da sola con il suo aguzzino. Il padre, al momento di prendere la figlia per riportarla a casa, aveva notato che il sedicente amico, una volta uscito dall'acqua insieme alla bimba, era in evidente stato di eccitazione.