Non c'è proprio pace per il trasporto pubblico napoletano, che il 14 settembre vivrà un'altra intensa giornata di passione. I dipendenti dell'Azienda Napoletana Mobilità hanno infatti proclamato per quel giorno uno sciopero di quattro ore che riguarderà gli autobus, la Linea 1 della metropolitana e le funicolari. Lo stop è programmato dalle 11 alle 15, ma al momento non sono state rese note dall'azienda le modalità delle corse garantite.

Proseguono intanto i timori per eventuali scioperi selvaggi che potrebbero tenersi nei prossimi giorni: dopo che i bus della Ctp si sono fermati in provincia per protesta, adesso l'attenzione si sposta sull'Anm. Al centro delle proteste c'è soprattutto il mancato pagamento degli stipendi di agosto, bloccati perché il Durc, il documento unico di regolarità contributiva che serve ad attestare dell'assolvimento, da parte dell'impresa, degli obblighi legislativi e contrattuali nei confronti di INPS, INAIL e Cassa Edile, non è risultato regolare. E così i trasferimenti di risorse da Palazzo Matteotti sono stati temporaneamente sospesi.