A causa della rottura di un Grande adduttore idrico in corrispondenza del comune di Ruviano in provincia di Caserta, a partire dalle prime ore di domani mattina molti comuni dell'hinterland di Napoli e del basso casertano subirannonuna interruzione dell'erogazione idrica. In particolare, l'emergenza riguarderà i comuni di Caivano, Afragola, Casoria, Acerra, Pomigliano d'Arco, Casalnuovo, Cercola, Casavatore, Arzano, Pozzuoli, Monte di Procida, Bacoli e, a macchia di leopardo, quelli del basso Casertano. Il problema dovrebbe essere risolto entro 24 ore. I tecnici dell'Assessorato regionale all'Ambiente – fa sapere una nota – sono già al lavoro.

La situazione tuttavia non manca di generare preoccupazione anche alla luce delle forti temperature che in questi giorni stanno mettendo a dura prova numerose zone dell'Italia, in particolare la Campania dove oggi ci sono stati picchi di  temperature percepite pari a 55°.