Sono ore di apprensione per le sorti di Giulio De Nigro, 48 anni, di professione muratore e originario di Benevento. L'uomo, domenica scorsa, in Calabria, dove si trovava a trascorrere le vacanze insieme alla famiglia, è scomparso dopo aver fatto un tuffo in mare. Stando a quanto si apprende, il 48enne è stato visto annaspare tra le onde dal bagnino, che però non ha fatto in tempo a raggiungerlo per soccorrerlo. Immediate le ricerche della Guardia Costiera calabrese, che ha pattugliato il tratto di mare dove Giulio è scomparso. Con il passare delle ore, però, diminuiscono le speranze della moglie e del figlio piccolo di riabbracciare il 48enne.

Secondo le ipotesi avanzate dagli uomini della Guardia Costiera, infatti, Giulio De Nigro potrebbe essere stato colto da un malore che gli ha fatto perdere conoscenza, trascinandolo sott'acqua. Alle ricerche, che saranno incessanti anche oggi, partecipano non solo le motovedette, ma anche i sommozzatori, i vigili del fuoco e un elicottero. L'uomo, nato e cresciuto nel capoluogo del Sannio, si era trasferito da anni in Toscana, dove lavorava come muratore per una ditta edile.