Ci sarebbero due indagati per la morte di Luigi Nica, 40 anni, deceduto la scorsa settimana a Sorrento. Si tratta di due medici: uno impiegato al pronto soccorso dell'ospedale di Sorrento, l'altro medico di base. Per loro l'accusa sarebbe quella di omicidio colposo, come scrive Il Mattino. Ai due, i carabinieri hanno notificato altrettanti avvisi di garanzia. La scorsa settimana, Luigi Nica si era recato al pronto soccorso del nosocomio della penisola con forti dolori all'addome. Dopo alcuni esami, però, il 40enne era stato dimesso, trovando la morte poco più tardi, dopo aver fatto ritorno all'ospedale il giorno dopo. Nel frattempo, sul corpo del 40enne, la Procura di Torre Annunziata, che si occupa del caso, ha disposto l'autopsia per accertare le reali cause della morte di Nica.