Si torna a sparare in provincia di Napoli, ma questa volta la criminalità organizzata non c'entra nulla. Alle prime luci dell'alba di questa mattina, un uomo di nazionalità ucraina, di 50anni, è stato colpito da diversi proiettili d'arma da fuoco in via Cavour a Terzigno, mentre si stava recando nel cantiere edile presso il quale lavora. Soccorso da alcuni passanti, è stato portato in ospedale dal 118, dove adesso è ricoverato in prognosi riservata e in gravissime condizioni di salute.

Sulla vicenda indagano i carabinieri della compagnia di Torre Annunziata che, alcune ore dopo, hanno rintracciato il colpevole: si tratta di F.R., un incensurato di 74 anni, che avrebbe sparato all'operaio ucraino per gelosia. Il 50enne sarebbe infatti il compagno di una donna ucraina che lavorava come badante della madre del 74enne e di cui l'uomo, presumibilmente, si era invaghito. L'uomo è stato arrestato dai militari dell'Arma con l'accusa di tentato omicidio.