Parte da Acerra, comune della provincia di Napoli nel pieno di quella che viene indicata come Terra dei Fuochi, quella che si spera possa essere una piccola rivoluzione per quanto riguarda la tutela di una zona, quella tra il Napoletano e il Casertano, devastata dalle discariche abusive zeppe di materiale nocivo per la salute dei cittadini. La novità è una app per cellulare che possa consentire agli agricoltori, considerati come diretti interessati dal danno ambientale perpetrato impunemente nella zona, di denunciare eventuali anomalie ed illeciti di cui possano essere testimoni.

L'applicazione nasce da un'intesa tra le associazioni agricole e il Comune di Acerra. Grazie all'app, coloro che aderiranno potranno metterci la faccia e partecipare attivamente, inviando fotografie degli eventuali illeciti direttamente alla Polizia Municipale.