Dopo gli atti di sciacallaggio avvenuti in seguito al terremoto che ha devastato il Centro Italia lo scorso 24 agosto, un altro episodio di speculazione sul sisma si è verificato nel comune di Giugliano, in provincia di Napoli. Come riporta il sito "Il Meridiano News", alcuni cittadini residenti a Giugliano hanno denunciato una finta raccolta fondi per aiutare le popolazioni colpite dal sisma. Stando a quanto ricostruito dalle denunce dei cittadini, i protagonisti della truffa sarebbero due persone che, munite di un tesserino di un'associazione di volontariato contraffatto, per rendere più credibile la loro recita, si presentavano alle porte delle case dei cittadini giuglianesi per estorcere un contributo economico da destinare alle vittime del sisma. Per fortuna, non tutti i cittadini ci sono cascati e hanno denunciato l'accaduto alle forze dell'ordine.

Un episodio analogo si è verificato qualche giorno fa non molto distante, nel comune di Quarto, sempre in provincia di Napoli. Anche in quell'occasione, finti volontari si sono presentati alle porte dei cittadini per chiedere soldi per le popolazioni colpite dal sisma. Immediato l'intervento della Protezione Civile, che in un comunicato ha specificato di non aver organizzato alcuna raccolta fondi nel territorio comunale.