Il gip Pietro Carola ha respinto la richiesta di giudizio immediato – avanzata dal pm Alessandro Milita, della Procura di Napoli – per Sergio Di Palo, l'ex fidanzato della 31enne Tiziana Cantone, morta suicida lo scorso settembre a Mugnano (Napoli) a seguito della diffusione su internet di alcuni video hard che la vedevano protagonista. Il gip non ha ritenuto che vi fossero gli elementi necessari affinché Di Palo venisse giudicato con rito abbreviato, saltando così l'udienza preliminare, così come richiesto dalla Procura. Il giudice ha così accolto la richiesta di opposizione al giudizio immediata avanzata dai legali dell'uomo.

Sergio Di Palo risulta indagato dalla Procura di Napoli, in concorso con la stessa Tiziana, per aver calunniato cinque persone, indicate dai due fidanzati come i responsabili della diffusione sul web dei video hard incriminati. Nel frattempo, rimane aperta presso la Procura di Napoli Nord l'indagine per istigazione al suicidio.