Incuranti della presenza di negozi, di una scuola e di un ufficio postale. Incuranti del fatto che fosse pieno giorno e la strada fosse affollata. Sono arrivati a bordo di tre scooter e hanno affiancato un'auto nella quale erano a bordo un ragazzo di 31 anni e sua sorella, cominciando a rivolgere apprezzamenti pesanti alla ragazza. È accaduto in via Veneto, nel cuore di Torre del Greco, in provincia di Napoli. Il 31enne si è così lanciato a difesa della sorella e il branco, in tutta risposta, l'ha costretto a scendere dal veicolo, cominciando a minacciarlo e ad insultarlo pesantemente.

Dalle parole si è passati presto ai fatti: il ragazzo è stato malmenato fino a quando uno dei malviventi non ha estratto un coltello, cercando di sferrare un fendente dritto all'addome del 31enne. È stata solo la sua prontezza di riflessi ad evitare la tragedia: il 31enne ha infatti parato il colpo con il braccio destro, che è stato trapassato dalla lama. Per una pura casualità, in quel momento è transitata una pattuglia dei carabinieri, che ha messo in fuga gli assalitori. Il ragazzo è stato trasportato in ospedale, dove il personale medico ha constatato la gravità della ferita: stando a quanto si apprende, il 31enne potrebbe perdere l'uso del braccio destro.