Sdraio, lettini e ombrelloni affittati abusivamente e non solo. Infatti le condotte di irrigazione erano state manomesse dai gestori degli stabilimenti abusivi in modo da ricavarne docce per i bagnanti. A Torre del Greco, Napoli, gli agenti della polizia di Stato, quelli della municipale e gli uomini della Guardia Costiera hanno perlustrato le spiagge libere in cerca di eventuali fenomeni di abusivismo. In totale sono state controllate cinque spiagge libere e sono stati sequestrati tantissimi ombrelloni, tavolini, sedie e tredici gazebo trasformati in bar vista mare completamente abusivi.

Sulla via litoranea scoperta una conduttura idrica comunale trasformata in docce per bagnanti.

Sulla via Litoranea di Torre del Greco è stata scoperta una condotta idrica comunale trasformata in docce per i bagnanti. In pratica i gestori di un chiosco abusivo avevano fatto in modo di manomettere la condotta, che veniva usata per l'irrigazione del verde pubblico, in modo da creare docce per sciacquarsi dal bagno in mare. Non hanno protestato solo i gestori dei chioschi contro l'operazione delle forze dell'ordine, ma anche alcune donne residenti nel quartiere, che hanno urlato e gridato insulti nei confronti degli agenti. Stando a quanto si apprende l'autorità giudiziaria ha autorizzato la distruzione di tutto il materiale da spiaggia sequestrato dalla polizia.