Ancora una volta, la cosiddetta penna pistola, micidiale arma da fuoco calibro 22, che ha appunto le sembianze dell'oggetto comunemente utilizzato per scrivere, è stata trovata a Napoli. I carabinieri della compagnia Vomero, durante controlli sul territorio, si sono recati nell'abitazione di un 56enne, già noto alle forze dell'ordine, a Piscinola, quartiere dell'area Nord di Napoli. Nell'ambito della perquisizione domiciliare, i militari dell'Arma hanno ritrovato la penna pistola, carica, in un armadio, dove era stata occultata tra i vestiti.

L'uomo, originario di Arzano, in provincia di Napoli, è stato così arrestato dai carabinieri per fabbricazione e possesso illegale di arma da fuoco e accompagnato in carcere. All'atto della perquisizione, i militari hanno rinvenuto nell'abitazione del pregiudicato anche tre dosi di hashish.