Imponente operazione della Guardia di Finanza a Pozzuoli, in provincia di Napoli, volta al contrasto della vendita di alimenti dannosi per la salute pubblica. Gli uomini del Nucleo Operativo Aeronavale di Napoli hanno infatti sequestrato, nel quartiere di Monteruscello, una tonnellata di frutti di mare considerati pericolosi per la salute e quindi non adatti al consumo umano. Stando alle indagini delle Fiamme Gialle i frutti di mare – cozze, vongole, telline, fasolare e cannolicchi – del valore di circa 20mila euro, erano destinati al mercato nero e ai ristoratori compiacenti della zona.

I frutti di mare erano immersi in acqua non sottoposta al monitoraggio chimico-fisico e microbiologico, quindi molto pericolosi se ingeriti. Inoltre, i militari della Guardia di Finanza hanno sequestrato anche un deposito utilizzato dai responsabili per stoccare i frutti di mare. Tutti i responsabili sono stati denunciati all'Autorità Giudiziaria.