Si sono tenute oggi a Vico Equense (Napoli), le esequie di Catello Donnarumma, il 26enne morto lo scorso giovedì all'ospedale Loreto Mare dopo 48 ore di agonia a seguito di un grave incidente a bordo del suo scooter. La chiesa di San Giovanni Evangelista di Bonea gremita di amici e familiari che hanno dato l'ultimo saluto a Catello. Mamma Giovanna ha indirizzato una lettera ai tanti amici del figlio: "Non mettete a rischio la vita per una passione che la uccide. È un bene troppo prezioso, non sprecatelo". Vicino a lei, il papà Ciro e i fratelli Michele e Maria, tutti vicini alla moglie Katia e alla figlia.

Fatale per il 26enne la passione per i motori e per le due ruote. La procura della Repubblica di Napoli ora indaga sull'incidente e il 44enne di Olevano sul Tusciano, che guidava la Panda contro cui il 26enne si è schiantato, potrebbe essere indagato per il reato di omicidio colposo.