Napoli: l'assurda bomboniera per la Prima Comunione: una mini-pistola dorata
Bimba col viso gonfio e graffi torna a casa: "La maestra mi ha picchiata"
Cibo inquinato a Napoli, sequestrate frutta e verdura pericolosa a venditori ambulanti
Dal furgone bianco ai ladri di bambini sotto scuola: psicosi anti-rom in provincia di Napoli
Ancora terremoti a Pozzuoli e nell'area Flegrea. È di nuovo emergenza bradisismo?
"Ladri di bambini in un furgone": è psicosi tra i genitori in provincia di Napoli
Terremoto a Pozzuoli, scossa magnitudo 2: gente in strada, evacuata scuola ad Agnano
Terremoto nei Campi Flegrei, 11 lievi scosse tra Agnano e Pozzuoli
Omicidio Raffaele Perinelli, una folla commossa ai funerali del 21enne
La lettera della sorella di Lello Perinelli, ucciso a Miano: "No vendetta, ma giustizia"
Angri, si abbassa per ispezionare il suo camion e muore schiacciato dalla motrice
Napoli, lite per l'affitto: senegalese preso a bottigliate da 20 persone
Napoli, Jorit aggredito: stava dipingendo il volto di Ilaria Cucchi
"I napoletani non pagano il biglietto del bus": il Comune querela imprenditore Brambilla
segui
Fanpage.it
su Facebook
 
Perché la metropolitana linea 1 di Napoli è guasta o si ferma spesso
Perché la metropolitana di Napoli gestita dall'Anm è sempre in ritardo o addirittura si ferma del tutto? Ma come mai i treni della linea 1 si guastano in continuazione? Viaggio all'interno dei problemi del metrò cittadino che dovrebbe favorire la mobilità dei napoletani e che invece li fa sempre più disperare.
A Salvini non importa delle stese a Napoli Est: non risponde all'interrogazione in Parlamento
Il ministro dell'Interno Matteo Salvini si è occupato tanto del Vasto e dei suoi immigrati, ma per nulla della zona Orientale di Napoli, dove i raid di camorra sono all'ordine del giorno. Non ha nemmeno risposto ad una interrogazione parlamentare sulla sicurezza tra San Giovanni e Ponticelli, presentata dai suoi alleati di governo, i parlamentari del Movimento Cinque Stelle.
"Ferro cinese scadente": incubo crollo per ponti e cartelloni installati sulle autostrade
Ferro scadente (di solito prodotto in Cina) e mancate prove di resistenza al vento delle strutture: è alto il rischio che il crollo del grosso cartellone sulla strada statale Nola-Villa Literno sia frutto di incuria e mala gestione di appalti e forniture. Le indagini e le perizie faranno chiarezza ma già negli anni passati numerose procure avevano acceso i loro riflettori sull'utilizzo di materiali non di qualità e di tecniche di montaggio scorrette.