Chi pensa che a Napoli si mangino solo babà e sfogliatelle, deve ricredersi: la città all'ombra del Vesuvio, in fatto di dolcezze, ha una tradizione secolare. È il caso del cioccolato, che nelle mani dei maestri cioccolatieri napoletani ha preso le forme più disperate fondendosi con le spezie e i sapori della tradizione locale. Gli amanti della deliziosa pasta al cacao a Napoli, hanno solo l'imbarazzo della scelta tra le decine di cioccolaterie e pasticcerie dal centro storico alla zona collinare. Ecco, qualche suggerimento.

#1 Gallucci

Da quasi 125 anni Gallucci Mario Cioccolatiera Napoli produce cioccolato artigianale secondo la tradizione secolare napoletana. La tradizione della famiglia Gallucci vuole che un capostipite di ritorno dalla Corte parigina introdusse l'arte di lavorare il cioccolato appresa in Francia, inventando i cioccolatini nudi e aprendo, nel 1890, il primo laboratorio dolciario. L'antica cioccolateria ha sul catalogo torrone morbido, creme spalmabili alla nocciola, fondente e bianca. Tavolette (assortite e nocciolate) e una varietà infinita di cioccolatini ripieni di squisiti liquori: dallo Cherry al Limoncello, passando per la grappa e il wihisky. Si trova in vico detto Emanuele,33.

#2 GayOdin

Chi ama il cioccolato non può perdersi, a Napoli, l'indimenticabile pasta al cioccolato artigianale di Gay Odin. Praline, tronchetti, cremini, nudi e e foreste: da Gay Odin a Napoli il cioccolato si declina in tutte le forme. Che sia speziato o ripieno, il cioccolato dello storico marchio partenopeo è una garanzia di qualità. È presente in diversi punti vendita, dal Vomero al Centro storico, dove c'è l'imbarazzo della scelta tra il negozio in via Benedetto Croce e quello in via Toledo. Da provare l'originalissimo Vesuvio, con pasta di cacao, zucchero, burro di cacao, burro di latte, mandorle, gianduia, latte in polvere. Un'autentica "eruzione" di bontà al cioccolato.

#3 Dolce Idea

In via Castellino Vomero, Via San Liborio 2, Napoli e in Via Bonito. Dolce Idea di Gennaro Bottone è uno laboratorio del cioccolato datato 1979. Famoso soprattuto per le deliziose praline al latte è noto anche per i fondenti dal sapore corposo, tra cui la particolare rondella all'arancia. Da provare i gelati "da passeggio", tra cui il camillino cioco e il maximo classico.

#4 Carraturo

Carraturo è un'istituzione della pasticceria napoletana dal 1837. La sua bottega pasticciera in via Casanova 89, a Porta Capuana ha visto decenni di generazioni di Napoletani. Noto per i prodotti di pasticceria realizza anche gustosi torroni e indimenticabili torte al cioccolato.

#5 Scaturchio

Alla produzione dolciaria classica che ha tenuto alto il nome della rinomata pasticceria napoletana dal 1900 i maestri pasticceri di Scaturchio hanno aggiunto proposte nuove, che vanno incontro anche ai palati più moderni e raffinati: si tratta delle sofisticate creme e del torrone al marzapane alla fragola e cioccolato bianco. Autentica delizia dell'arte pasticceria partenopea e dolcissima novità che si affianca ai più tradizionali torroni al cioccolato fondente ripieno di nocciole e al latte.