23 settembre 2016, manifestazione dei comitati per Bagnoli. Nella foto Luigi De Magistris
in foto: 23 settembre 2016, manifestazione dei comitati per Bagnoli. Nella foto Luigi De Magistris

Cento euro a testa, per sindaco, assessore e dirigente dell'ufficio stampa. In tutto è costata 400 euro alle casse del Comune di Napoli la protesta politica organizzata da Luigi De Magistris davanti Palazzo Chigi a Roma il 23 settembre scorso contro il commissariamento di Bagnoli deciso dal premier Matteo Renzi che ha affidato a Salvo Nastasi la gestione del processo di bonifica nell'area Occidentale.

Marina Cappitti su ‘Metropolis Napoli' spiega che mentre i  manifestanti napoletani  si sono mossi a spese proprie, pagandosi il bus per andare nella Capitale, primo cittadino, vicesindaco Raffaele Del Giudice, assessore Carmine Piscopo e dirigente dell'ufficio Stampa Mimmo Annunziata hanno ottenuto un rimborso. E la polemica è servita.

missione-rimborso-napoli