Luciano De Crescenzo e Renzo Arbore
in foto: Luciano De Crescenzo e Renzo Arbore

Renzo Arbore e Luciano De Crescenzo, il re della leggerezza fatta tv, musica e simpatia e il filosofo-ingegnere e multiforme ingegno, sono da sempre cari amici, l'uno frequenta l'altro da ormai molto tempo. Di recente è toccato a Renzo, più giovane di Luciano, raccontare un aneddoto che riguarda il "professor Bellavista" e la sua sottile vena ironica e paradossale. L'occasione è stata la sua trasmissione in Rai con Nino Frassica, "Guarda, stupisci (Modesta e Scombiccherata Lezione sulla Canzone Umoristica Napoletana)".

Per spiegare l'arte del paradosso, Arbore ha citato proprio un aneddoto del suo amico, definendolo "il principe" di questo tipo di narrazione: «Una volta Luciano mi raccontò che era in ascensore con la mamma. Ricordate, quegli ascensori con la cassettina in cui andavano messe le 10 lire? Lui non le trovava, in tasca aveva solo una moneta da 20 lire. E la mise. La mamma di Luciano, allarmata guardò il figlio e disse: "Luciano, ma hai messo la 20? Che hai combinato! E mo' chissà cu chesta addo' jamme…»