Notte di terrore, quella appena trascorsa, per una ragazza napoletana di 27 anni. La ragazza aveva appena finito di lavorare ed era quasi giunta presso la sua abitazione nel quartiere Vomero, a Napoli, quando è stata avvicinata da due individui a bordo di una auto. I due, entrambi 33enni, uno di Grumo Nevano e l'altro di Aversa, hanno così cominciato a palpeggiare la ragazza nelle parti intime, per poi derubarla della borsa e di alcuni oggetti di valore.

Immediate sono scattate le indagini dei carabinieri della locale stazione, che si sono messi sulle tracce dei due malviventi. Il primo, il 33enne di Grumo Nevano, è stato rintracciato in un pub del quartiere San Ferdinando, mentre era insieme alla sua compagna. Ai militari, ha dichiarato di essere sotto l'effetto di crack. Il secondo, il 33enne di Aversa, è stato raggiunto invece nella sua abitazione. Entrambi devono rispondere di rapina aggravata e violenza sessuale di gruppo. Stando a quanto si apprende, ci sarebbe stata anche una terza persona, non ancora identificata dai carabinieri.