La mozzarella di bufala campana dop (di origine protetta) è un alimento di cui nessun abitante di questa regione – ma non solo – può fare a meno. E così, l'azienda casertana White Tree Brewing ha deciso di utilizzare il suo siero e di creare la prima birra alla mozzarella di bufala. La bevanda è stata coì presentata questa mattina nella sede del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop, ubicato presso le Cavallerizze della Reggia di Caserta. La birra, che rientra nel progetto "Agrimemorie da Spillare" – che si pone l'obiettivo di utilizzare, nella produzione di birre artigianali – si chiamerà "Bubala".

Bubala è una "milk stout", ovvero una birra ad alta fermentazione che presenta un colore scuro, alla quale viene aggiunto il lattosio. Come già detto, in questo caso è stato utilizzato siero di latte di mozzarella di bufala campana proveniente dai caseifici che fanno parte del Consorzio di Tutela.