Venerdì 7 luglio Dario Brunori e la sua Brunori Sas saranno all’Arena del Mare di Salerno per l'unica data in Campania della versione estiva del suo "A casa tutto bene tour", che segue la versione sold out e fortunata che lo ha visto impegnato qualche mese fa. Chi non ha mai visto la Brunori Sas in azione difficilmente può capire l'energia che la band è in grado di scatenare e l'empatia che si crea col pubblico. Un'empatia che è alla base di un rapporto che unisce il cantautore calabrese e i suoi fan, costruito in quattro album ("Brunori Sas Vol. 1, "Brunori Sas Poveri Cristi Vol. 2", "Il cammino di Santiago in taxi Vol. 3" fino all'ultimo, "A casa tutto bene" che si slega dal concetto di Volume e si fa opera a sé), che gli hanno dato, oggi più che mai, una visibilità ancora maggiore e sempre più meritata.

Del tour andato molto bene abbiamo detto, ma qualche giorno fa ci sono stati due annunci molto importanti per il cantante: da una parte il suo primo singolo, "La verità", che fece molto parlare nel periodo natalizio, ha vinto la Targa Tenco come miglior canzone dell'anno, vantando 2 milioni di views su Youtube e un milione su Spotify, mentre sul versante meno musicale e più televisivo, è stato annunciato che dalla prossima stagione Brunori terrà in programma su Rai Tre in cui saranno narrate storie del Sud, benché, per adesso, non ci siano ancora molte informazioni.

Anche la versione estiva del tour, poi, ha confermato l'attenzione del pubblico per il cantante dopo l'inizio il 16 giugno dallo Sherwood Festival di Padova e gli ultimi concerti a Carroponte a Milano e all'Ippodromo delle Capannelle per il Postepay Sound Rock in Roma. Anche a Salerno il pubblico potrà ascoltare sia i brani storici del cantautore calabrese, sia quelli tratti da “A casa tutto bene”, che contiene oltre a "La verità", pezzi come "Lamezia Milano", secondo singolo, primo nella classifica della Indie Music Like, "L'uomo nero" e una canzone perfetta per questi giorni in cui si festeggiano i 110 anni di Frida Kahlo, ovvero "Diego ed io" – scritta assieme ad Antonio Dimartino -, lettere ipotetica della pittrice al marito.

Anche negli appuntamenti estivi, Brunori sarà accompagnato dalla sua band storica, composta da Simona Marrazzo (cori, synth, percussioni), Dario Della Rossa (pianoforte, synth), Stefano Amato (basso, violoncello, mandolini), Mirko Onofrio (fiati, percussioni, cori, synth) e Massimo Palermo (batteria, percussioni), Lucia Sagretti (violino).