La Sanità in Campania – che secondo gli ultimi dati disponibili, quelli del 2015, è ultima in Italia – non accenna a dare segni di ripresa. Dopo lo scandalo dei pazienti curati sul pavimento all'ospedale di Nola, due nosocomi di Napoli, il Cardarelli e il Loreto Mare versano nel caos, come scrive Repubblica. Il Pronto Soccorso dell'ospedale del Rione Alto è completamente assediato dalle barelle, disseminate ovunque, su cui i pazienti – e i loro familiari – attendono per ore prima di poter ricevere assistenza.

La situazione non cambia al Loreto Mare. Corridoi e sale d'attesa sono invasi dalle barelle, i pazienti si lamentano per ore prima di essere visitati e i parenti, complice la mancanza di controllo e sicurezza, entrano indisturbati nell'ospedale anche al di fuori dell'orario di visita. Eppure, nel suo discorso di fine anno, il Presidente della Regione Vincenzo De Luca aveva assicurato di aver risolto il problema, in particolare riferimento al Cardarelli. A conti fatti, però, evidentemente la situazione è rimasta invariata.